Ecografie a Bologna in Studio e a Domicilio - Diete - Prenotazioni on line 24h al giorno
studiomedicotarozzi@gmail.com
051 38 47 47

Approfondimenti e news

Notizie ed informazioni utili
Ecografia addome completo a Bologna

Ecografia Addome Completo a Bologna

L’Ecografia Addome Completo racchiude i tre esami frazionati quali Ecografia Addome superiore, Ecografia Vie urinarie ed Ecografia Addome inferiore.

In questo Post vengono illustrate sinteticamente le procedure di valutazione. Nelle altre sezioni e con i link ai presenti contenuti troverete più dettagliate descrizioni sui singoli organi.

Prenota on line

Ecografia Addome Completo a Bologna: Le Domande Frequenti

  • Cosa comprende l’ecografia all’addome completo?
  • Quando fare l’ecografia all’addome completo?
  • L’ecografia vede tutto?
  • Cosa studia l’ecografia?
  • L’intestino si può studiare con l’ecografia addominale?
  • Quanto costa l’ecografia all’addome completo?

L’Ecografia Addome completo comprende pertanto lo Studio di tutti gli organi addominali tra cui il:

Quando fare l’ecografia all’addome completo?

L’Ecografia all’Addome completo è l’esame più richiesto per una prima valutazione degli organi addominali. Per la sua immediatezza riesce a compiere uno studio dettagliato degli organi addominali. Viene consigliato spesso in caso di dolori non identificabili, nello studio delle patologie epatiche dovuto a dislipidemie (rialzo di trigliceridi e colesterolo), in caso di rischi tumorali per patologie e per monitoraggio oncologico. L’ecografia risulta poi molto utile nel monitoraggio nel tempo di patologie croniche e di controllo  post chirurgico dopo interventi oncologici controllando la formazione di neo masse tumorali e di versamenti addominali. Pertanto quando si abbaino dubbi sullo stato del Fegato e delle vie biliari, del Pancreas, dei Reni e della Milza, della Prostata e del tratto Utero annessiale e sullo stato dei vasi addominali è l’esame più indicato.

L’ecografia vede tutto?

Come tutti gli esami di Diagnostica per immagini anche l’ecografia ha dei limiti ed è per questo che viene considerato un esame di primo livello. Se durante l’esame si manifestino dubbi interpretativi rispetto alle immagini visualizzate il medico esaminatore è in grado di riconoscere la necessità di approfondimenti orientando verso il percorso diagnostico più appropriato. Uno dei maggiori limiti nell’esplorazione addominale è la presenza di meteorismo intestinale e la ridotta distensione della Vescica. Per limitare queste condizioni prima dell’esame viene sempre richiesta una adeguata preparazione. Potete consultare la preparazione accedendo cliccando qui.

Cosa studia l’ecografia?

L’Ecografia Addome Completo consente il riconoscimento degli organi, ossia la loro presenza (non scontata) poiché in alcuni casi esistono agenesie compatibili con la vita e che non manifestano sintomatologie quali l’agenesia della Colecisti o l’agenesia di un Rene. Lo studio prosegue con la valutazione delle dimensioni, della morfologia e delle caratteristiche strutturali degli organi oggetto di indagine. Già da questi primi dati possiamo identificare eventuali problemi che possano essere oggetto di ulteriori indagini.

Per esemplificare: se identifichiamo una ridotta dimensione del Rene possiamo orientare le indagine su criteri di funzionalità chiedendo un esame del sangue per sospetti di insufficienza renale oppure in caso di trauma cerchiamo se esistano rotture e difetti di vascolarizzazione.

L’Ecografia Addome Completo continua organo per organo evidenziando la presenza di masse solide (tumori) o formazioni liquide (cisti) studiando i loro rapporti con le strutture circostanti. A seconda della qualità e conformazione delle lesioni osservate possiamo in alcuni casi  distinguere tra le caratteristiche orientative di benignità o di incerta natura programmando esami più approfonditi.

L’ecografia è in grado di rilevare la presenza di calcoli alla Colecisti o ai Reni determinandone le dimensioni, la localizzazione ed il grado di ostruzione. Da tali informazioni possiamo orientare tra un semplice monitoraggio ecografico sino alla richiesta di approfondimenti diagnostici ed una valutazione chirurgica.

Quando ci interessiamo del Fegato e del Pancreas compiano gli stessi approfondimenti e come per gli altri organi stiamo attenti alle dimensioni, alla morfologia, alla struttura ed alla presenza di masse e formazioni cistiche. In molti casi il rilievo di masse non è sintomatico e pertanto l’unico modo di evidenziare questi problemi può derivare da procedure di prevenzione.

Non studiamo solo la presenza di masse ma verifichiamo la presenza di processi infiammatori di tipo acuto o cronico quali le epatiti, le pancreatiti, le nefriti, le cistiti. Non per ultime nell’uomo le prostatiti e nella donna le flogosi di ovaie ed annessi. Il campo di valutazione è ampio ed il medico deve porre molta attenzione ad ogni segnale anomalo.

Altri organi esaminabili con l’Ecografia sono nell’uomo la Prostata e nella donna l’Utero e le Ovaie.

L’intestino si può studiare con l’ecografia addominale?

L’Intestino è oggetto di indagine per alcune patologie e non sempre l’ecografia è un esame indicato. Tra le valutazioni più richieste vi è l’accertamento di flogosi dell’appendice, gli ispessimenti della parete intestinale con l’accentuazione della vascolarizzazione in caso di patologie infiammatorie quali il Morbo di Crohn e la rettocolite ulcerosa.

Il Costo dell’Ecografia all’Addome completo è di 65 €

Prenota

5/5 (4)

Date un vostro voto

Ecografia Addome Completo a Bologna ultima modifica: 2017-06-09T13:56:11+00:00 da Alberto Tarozzi